Libri pubblicati

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

https://centroipnosi.it/wp-content/uploads/2017/02/supervisione-117x168.jpg

LA SUPERVISIONE NELLA NUOVA IPNOSI

Soluzioni di soluzioni di Costantino Casilli e Giuseppe Ducci

Prefazione di Camillo LoriedoCollana: Pratica clinica

L’ipnoterapia, soprattutto nella sua veste più moderna, viene affrontata dallo psicoterapeuta col rigore che è d’obbligo di fronte ad un approccio validato empiricamente, e con la creatività adeguata ad una prassi che è sempre diversa per ciascuna terapia e per ciascun paziente.Questo porta ad un modello di psicoterapia orientativamente breve, ma allo stesso tempo attenta ai cambiamenti a livelli “più profondi” del paziente.Ciò ha permesso a molti specialisti di ricredersi rispetto alla serietà del modello di psicologia clinica sotteso alla nuova ipnosi, e ai pazienti di accedere senza preconcetti ad una forma di terapia pragmaticamente efficace ed efficiente.Il libro tratta delle difficoltà che emergono durante il processo di formazione come psicoterapeuta ericksoniano e ipnoterapeuta, difficoltà affrontate e discusse durante gli incontri di supervisione clinica della Scuola Italiana di Ipnosi e Psicoterapia Ericksoniana.L’analisi dei casi clinici effettivamente portati in supervisione ha permesso di esplicitare un modello (la nuova ipnosi), sia negli aspetti teorici che in quelli applicativi.Questo libro parla anche dei dubbi, degli errori e dei fallimenti che inevitabilmente fanno parte della pratica clinica quotidiana, e si propone soprattutto come dinamico punto di partenza. Per i colleghi, perché si continui sulla strada del rigore nell’applicazione di un modello che fa della non replicabilità il suo fulcro e la sua peculiarità.Per i pazienti e per i semplici curiosi, affinché sgombrino definitivamente il campo da false ed errate credenze sull’ipnosi e sull’ipnoterapia.

Indice:Camillo Loriedo, Prefazione

Assunti teorici della pratica clinica di Milton H. Erickson(Unicità e integrità; Il rapport; L’utilizzazione; La suggestibilità; Il problema della resistenza al cambiamento; Il primato dell’ipnosi)

Dalla teoria alla pratica(Diventare terapeuti ericksoniani; Cos’è la supervisione; Come si fa la supervisione; Come riportare un caso)

Come presentare un caso(L’analisi preliminare della presentazione di un caso clinico; La “polaroid” del paziente; Il contratto terapeutico ed il setting; I dati e i fatti; La definizione del problema; La valutazione ipnotica; La diagnosi; Analisi di un caso clinico; Parte prima: la relazione scritta sul caso clinico; Parte seconda: l’incontro di supervisione)

Il progetto(Gli obiettivi terapeutici; L’orientamento strategico; La prospettiva di Jeffrey Zeig; La “terapeuticità di per sé” della trance ipnotica; L’ipotesi di intervento)

Perché porto il caso in supervisione?(Il primo tentativo di richiesta di supervisione: la dimensione del potere; L’induzione; L’approfondimento della trance; Il controllo; Far ricordare traumi; Far fare al paziente quello che si vuole; Il secondo tentativo: la paura della dipendenza e dell’attaccamento affettivo in ipnosi; Il terzo tentativo: i modelli “altri” di psicologia clinica; Il quarto tentativo: il modello medico) Il quinto tentativo: la domanda inconscia (la supervisione alla persona del terapeuta)Mostra tuttoNascondi

https://centroipnosi.it/wp-content/uploads/2017/02/induzione-117x168.jpg

L’INDUZIONE IPNOTICA

Manuale pratico di Emanuele Del Castello e Costantino Casilli

Collana: Psicoterapie

Il medico, lo psicologo e lo psicoterapeuta che vogliono usare l’ipnosi nel proprio ambito lavorativo devono necessariamente apprendere a indurre e approfondire la trance ipnotica, a elicere i fenomeni dell’ipnosi profonda, e a riconoscere e utilizzare le “normali trance quotidiane” dei propri pazienti.Il libro L’induzione ipnotica è un manuale che fornisce le conoscenze applicative di cui questi hanno bisogno: è ricco di indicazioni pratiche e di molti esempi su cosa dire e su come fare concretamente l’induzione ipnotica. Contiene inoltre 9 trascrizioni di induzioni ipnotiche effettuate dagli autori e perlopiù videoregistrate durante i corsi di ipnosi e ipnoterapia organizzati dal “Centro di Psicologia Clinica – Ipnosi – Psicoterapia Ericksoniana” di Firenze.Il libro è rivolto preferibilmente a psicologi, medici, e odontoiatri: l’ipnosi è infatti una procedura psicologica rigorosa durante la quale i pazienti possono sperimentare vari cambiamenti nelle sensazioni, percezioni, pensieri, emozioni o comportamenti. Tali cambiamenti possono essere utilizzati nel trattamento efficace di molte forme di psicopatologia, per superare problemi psicologici, gestire il dolore acuto e cronico, e con fini di ricerca.

Indice:

Francesco Aquilar, Prefazione

PARTE PRIMA – La tradizione dell’ipnosi

1.       L’evoluzione delle tecniche di induzione ipnotica1.1.    L’ipnosi: patrimonio culturale dell’umanità1.2.    Le ere dell’ipnosi classica1.3.    L’ipnosi naturalistica di Milton Erickson

2.       Un modello tradizionale di induzione ipnotica2.1.    La pre-induzione2.2.    L’induzione2.3.    L’approfondimento2.4.    Il riorientamento e la ratifica

PARTE SECONDA – Il linguaggio dell’ipnosi

3.       La costruzione delle frasi3.1.    Il morbido fluire del discorso: l’uso delle congiunzioni3.2.    La non specificità delle affermazioni3.3.    L’uso delle diverse modalità sensoriali

4.       La costruzione del consenso4.1     Il ricalco4.2     I truismi4.3     Il campo affermativo

5.       Polarizzare l’esperienza5.1.    Le due strutture5.2.    Non fare – non sapere5.3.    L’esplorazione e la sorpresa5.4.    Le parti di sé5.5.    Polarizzare l’esperienza in tempi e luoghi diversi5.5.    L’evocazione di esperienze di discontinuità

6.       Le strategie discorsive6.1.    Le analogie6.2.    Storie e metafore6.3.    Immaginazione e conversazione

PARTE TERZA – Fenomenologia dell’ipnosi   

7.       I fenomeni ipnotici come potenzialità umane7.1.    La costellazione ipnotica7.2.    L’utilità dei fenomeni ipnotici

8.       Fenomeni ideomotori8.1.    La catalessia8.2.    La levitazione della mano8.3.    La scrittura automatica8.4.    Segnalazione ideomotoria

9.       Plasticità nella percezione9.1.    Analgesia, anestesia, iperestesia9.2.    Allucinazioni ipnotiche positive9.3.    Le allucinazioni ipnotiche negative

10.     Plasticità nella memoria e nell’orientamento temporale10.1.  Regressione d’età10.2.  Pseudo orientamento nel tempo, o “progressione temporale”10.3.  La distorsione temporale104.   L’ipermnesia10.5.  L’amnesia

PARTE QUARTA – Apprendere dall’esperienza IV

11.     Raccomandazioni finali11.1.  Dal facile al difficile e dall’internally-oriented all’externally oriented11.2.  Sapere cos’è11.3.  Lo studio: utilizza l’esperienza degli altri11.4.  Aspettative positive11.5.  I fallimenti semplicemente non esistono11.6.  Esercizio11.7.  Audio e video registra

GlossarioRiferimenti bibliograficiMostra tuttoNascondi

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.